Archivio

Posts Tagged ‘esistenza’

Chirologia: la linea della Vita


three linesLa linea della Vita inizia sul lato del palmo tra il pollice e l’indice, gira attorno al Monte di Venere e, di solito ma non sempre, termina vicino al polso.

Ha anche il nome di Linea Ereditaria perché da indicazioni circa lo stato di salute e la costituzione fisica. Leggendola è importante determinare l’età della persona. Per aiutarvi in questo riferitevi al post Come determinare l’età sulla linea della vita. Osservando dove segni e cambiamenti appaiono sulla linea, si può valutare il periodo degli eventi.

E’ bene ricordare che una linea della vita corta non significa avere una vita corta. Tuttavia dato che essa è correlata alla salute e alla costituzione fisica, se la linea è corta in entrambe le mani ciò è indice di un esaurimento della vitalità o di un indebolimento costituzionale o di una debole costituzione, prevedibilmente associata ad una salute fragile. Leggi tutto…

La Chirologia è predizione o conoscenza?

29 febbraio 2012 2 commenti

Un quesito interessante di una nostra lettrice ci porta al discorso sul significato della chirologia come metodo predittivo o come strumento di conoscenza.

Domanda

Sig. Brusasco mi scusi se la disturbo vorrei chiederle se sulla nostra mano e’ indicata la nostra morte.
Grazie

Risposta

La risposta al quesito è un pò difficile perché in genere diventa quasi una predizione e non è bene farsi questa convinzione che sia possibile predire con certezza la lunghezza della vita.

Fatta questa premessa si può dire che la lunghezza della linea della vita, confrontata con le altre line principali, da un’indicazione sulla forza vitale di cui disponiamo e in una certa misura della probabilità quindi di una vita sana o malaticcia.
L’altro aspetto che si può supporre è la lunghezza della vita ma questo è un argomento di discussione accademico. Persone con linee lunghe sono morte giovani e viceversa persone con linee corte sono vissute a lungo. Quello che importa nell’analisi chirologica è la qualità della vita, non la quantità, che non è definibile in maniera  certa.
Le linee inoltre sono mutevoli e la loro qualità dipende dallo stile di vita che conduciamo. Una linea della vita lunga e forte può essere più facilmente distrutta da una vita eccessivamente intensa rispetto ad una linea debole che costringe chi la possiede ad una maggior misura, pena disturbi quotidiani.
La chirologia non è un mezzo per predire eventi immutabili ma uno strumento per conoscersi e prendere coscienza delle proprie caratteristiche, delle proprie forse e debolezze.
Personalmente noto che la mia linea della vita rispecchia il mio stile di vita, talvolta migliora, talvolta peggiora. Dato che la nostra vita vale per quello che si è vissuto, non è importante saper se si vivrà  a lungo o meno ma se si è vissuto bene oppure no. Vivere nell’ansia di un’ipotetica morte prematura, equivale a non vivere il momento presente. Se la nostra vita dovesse essere breve è di grande importanza saper compiere il proprio destino. Altrimenti la nostra vita non avrebbe senso per noi e per chi ci sta vicino.
Quindi sapere la data della nostra morte è inutile se non si hanno gli strumenti per modificare il  corso e le abitudini della nostra vita. Meglio non chiedere se, come presumibilmente è per tutti,  si ha il timore di sapere!
Per dare un elemento tecnico di valutazione personale sulla probabile forza vitale la rimando all’articolo sulla datazione della linea della vita.

Le mani di Silvio Belusconi viste dalla chirologia

25 dicembre 2011 2 commenti

Silvio Berlusconi nasce il Settembre 1936

La sua linea del Cuore è priva di ramificazioni e ciò indica che non ha attaccamento sentimentale. Questa linea inizia dal Monte di Giove (l’ego) indicando che la sua natura fondamentale lo rende un idealista con  uno spiccato senso di sé.

Una marcata linea della Testa indica che ha una mente tenace e la capacità di assumere rischi calcolati.
La mano è in generale piccola: ci indica che sa fare grandi piani ma non ha la qualità di mantenerli fino al compimento.
Il monte della Luna è prominente come in tutte le persone dotate di grande immaginazione e perciò in grado di svolgere professioni a contatto con il pubblico, in particolare in chi segue la carriera politica. Ha un buon sesto senso.
Il monte di Venere è altrettanto prominente come in tutti coloro che amano godere delle cose siano esse persone od oggetti. Inoltre ciò gli conferisce una grande forza vitale duratura nel tempo. E’ un grande amatore e la sua prosperità deriva da questa forza istintiva.
La mano è equilibrata. Il mignolo però supera la seconda falange dell’anulare indicando la predominanza delle qualità ad esso associate: comunicatività, capacità negli affari, buone competenze tecniche. L’eloquio è talmente convincente che sa fare presa sulla gente.
Un’altra caratteristitca che spicca è il pollice affusolato all’apice che ne fa un uomo mai soddisfatto alla ricerca di sempre maggiori acquisizioni.

libera traduzione di un articolo di Manish Paliwal
Silvio Berlusconi Italian Prime Minister palmist palm analysis
www.palmistindian.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: