Home > chirologia > Beppe Grillo e il M5S

Beppe Grillo e il M5S


Il Movimento 5 Stelle vincerà le elezioni europee (e resterà in sella per tutta l’attuale legislatura)?
Se osserviamo le mani del suo fondatore Beppe Grillo, possiamo avere idea della sua influenza sul Destino del movimento nel passato, nel presente e nel prossimo futuro.
Appare plausibile pensare osservando le mani di Beppe Grillo (come è osservabile nelle sue Linee già nel periodo precedente alla nascita del movimento), che il M5S è creatura della sua personalità, anche se ha avuto ed ha ancora il supporto della Casaleggio Associati. Sarebbe utile confrontare anche le mani di Gianroberto Casaleggio ma, essendo egli scomparso, è stato sostituito dal figlio Davide, di cui non sono reperibili foto pubbliche utili alla lettura palmare. Al momento non ritengo comunque fondamentale verificare l’influenza che loro hanno sul movimento.

Un punto di svolta nella vita di Beppe Grillo appare il secondo matrimonio, visibile nelle Linee del Matrimonio. Da quel momento inizia un cambiamento nella vita del comico che indirizza la sua azione visionaria (ma anche molto concreta) in maniera completamente differente. Inizia così a costruire una storia personale che sfrutta la sua capacità intuitiva di interpretare il pensiero altrui, con quella verve tipica della sua carriera di comico. In precedenza, come si vede osservando la Linea della Vita in entrambe le mani, le sue inclinazioni erano più prosaiche, dedite alla creatività artistica e alla sua trasformazione in risultati concreti, ma non particolarmente visionarie. Poteva esserci quindi per lui un futuro più convenzionale.

Linea della Vita sx di Grillo
Linea della Vita dx di Grillo

In quel periodo, prima della nascita ufficiale del movimento, si apre quello che per molti altri sarebbe stato un cambiamento difficile (biforcazione della linea della Vita), carico di novità e d’angoscia per nuova situazione. Grillo lo affronta in piena forma, buttandosi a capofitto in questa nuova esperienza. Si apre così ad una doppia esperienza di vita (continuità e riunificazione delle ramificazioni), quasi uno sdoppiamento della personalità, tra il vecchio (il comico) e il nuovo (il politico).

Se il M5S è una creatura di Beppe Grillo e di Gianroberto Casaleggio, appare anche plausibile che né Di Maio, come già scritto, né Davide Casaleggio, come già detto, hanno soverchia influenza sul movimento politico.

Cosa si può intuire quindi dalle mani di Beppe Grillo?

La forza intrinseca nel guidare il movimento nei suoi inizi e nell’esserne stato portavoce ed ora garante, in generale è evidente nella struttura della mano e in particolare nelle Linee particolarmente segnate. Pollice e indice indicano una volontà di comando e una capacità di indirizzo senza pari. Invece il mignolo robusto e curvo indica la capacità di sfruttare a proprio vantaggio tutte le occasioni, così come assorbire e interpretare immediatamente le emozioni del pubblico. Tutta la mano esprime una forza e una resistenza incomparabile che ne fanno, assieme al Monte di Marte, un condottiero.

Cosa aspettarci allora nel futuro?

La presenza di Grillo resta importante per il movimento, e il mutamento di direzione e di qualità della sua Linea della Vita, fa pensare all’influenza che potrà generare un cambiamento del messaggio elettorale, in grado di mantenere il risultato vincente, nonostante una classe politica ‘giovane’ e con poca esperienza nel confrontarsi con la realtà. Osservando l’allargamento dell’ansa della linea della Vita di Grillo si può ipotizzare che nelle prossime elezioni europee il M5S amplierà il suo risultato. Datando la lunghezza di questa configurazione ad ansa, si può ipotizzare che nei prossimi sette anni, il M5S manterrà la sua posizione di governo, quindi non solo per questa legislatura ma anche per la prossima, aumentando ancora il suo risultato politico. Nonostante la concorrenza della Lega di Salvini, il M5S vanta un vantaggio su di essa perché l’avversario, ora alleato, dovrà sempre fare i conti, nelle future elezioni, con i suoi reali alleati di coalizione di cui non potrà e non vorrà fare a meno, come ho già scritto in un post precedente.

Osservando il cambiamento di direzione e la chiusura dell’ansa nelle mani di Grillo pare che il futuro riservi un’ulteriore maturazione nella vita del comico. Arriverà il momento in cui verrà a mancare al M5S la presenza politica e il supporto di Grillo (chiusura dell’ansa), che se ne allontanerà progressivamente, lasciandolo così presumibilmente privo di supporto e di visione. Se questo cambiamento sarà motivo di un destino nefasto per il movimento è ancora presto per dirlo ma sicuramente comporterà un cambiamento radicale, improvviso e inaspettato che richiederà una revisione totale del modello movimentista.

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: